Erede di Chiappone Armando – generazioni di vino

Oggi ci addentriamo nel cuore del Nizza.
Oggi siamo in visita da Erede di Chiappone Armando.

I miei brothers sono occupati e a farmi compagnia c’è Federica, una grande donna, collega, compagna di sventure e avventure, anche lei cresciuta a pane e barbera quindi degna nostra sister.

Ci troviamo nel cuore di quella che dal 2014 è la zona del NIZZA DOCG. Siamo a Nizza Monferrato, più precisamente sulla cima della collina di S. Michele, dove si trova una piccolissima frazione fatta di cascine e di filari.

Quando si è nati e cresciuti in un posto spesso con il tempo non si notano più le meraviglie che si hanno attorno, diventano usuali, comuni. Ma questo paesaggio comune non lo è.

A ricordarci dove siamo e cosa abbiamo attorno tutti i giorni è Daniele Chiappone, che con la sorella Michela, il padre e la madre gestisce l’azienda con 10 ettari di vigneti.

E’ da pochissimo uscita la prima edizione della mappa del Nizza, realizzata ed edita da Alessandro Masnaghetti e siamo ancora tutti un po’ galvanizzati dall’evento. Daniele ci porta su una terrazza che da sulle “sue” colline e ne descrive i crinali, i versanti e il paesaggio. La scorsa settimana qui è nevicato parecchio e il panorama davanti a noi è mozzafiato.
Conosco bene queste colline ma oggi le ho viste sotto una prospettiva diversa.

Quella di Chiappone è una cantina dove il vino lo si fa da generazioni, dove il vecchio e il nuovo si incontrano: C’è Daniele con sua sorella ma ci sono anche la mamma e il papà. C’è la cascina con la parte nuova, costruita tra il 2002 e il 2004 dove ora avvviene la vinificazione e la cantina del nonno “Armando”, con 150 anni di fascino alle spalle, dove un tempo avveniva tutto il processo di produzione.
Qui ogni angolo racconta una storia.
Sul soffitto a volta, 4 bottiglie murate. Daniele ci racconta di come queste cantine venissero in qualche modo “firmate” da chi le costruiva e da chi ci lavorava. Erano anni in cui si lavorava tutti insieme e poi si finiva a bere e far festa. Lasciavano un ricordo, un’impronta. “Quella nicchia era murata” ci dice ” abbiamo trovato delle bottiglie del 1911″.
Ora qui, dove il nonno vinificava lui affina: piccole barrique per la Freisa, alcuni tonneau e una botte grande in cui riposa la regina indiscussa, la Barbera.

Il clima è conviviale e qui l’accoglienza è di casa. Salame, frittelle dolci, robiola e la Marmellata della mamma, una di quelle prelibatezze che vale la pena della visita, senza guardare nè vino nè paesaggio.

Passiamo alle cose serie. Assaggiamo alcune chicche che Daniele ha “messo al caldo” per noi, perchè raggiungessero la giusta temperatura per essere apprezzate a pieno.
Apriamo un “Sanpedra” – Freisa D’Asti DOC 2011 – e due “RU” – Barbera D’Asti Superiore Nizza DOCG – una 2011 e una 2010. Sono vini di carattere, robusti ma eleganti, dove il legno leviga i tannini della freisa con l’azione intensa della barrique e fa da architrave alla Barbera, sostenendola senza prevaricarla grazie all’uso della botte grande.

28822680_10214618061312434_1871686625_o

Tanto ci sarebbe ancora da raccontare e soprattutto da assaggiare, Daniele infatti conserva le vecchie annate, stoppa le vendite di un’annata per poi rimetterla in commercio con qualche anno di bottiglia sulle spalle, per farne apprezzare l’evoluzione e perchè no, anche la storia.

Torneremo qui e spero farete un salto anche voi, per una gita fuori porta o per riscoprire come noi quello che abbiamo sotto gli occhi e troppo spesso dimentichiamo. Un territorio che produce grandi vini, fatto di persone, di vita, di lavoro e di storia tutta da ri-scoprire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...